Totani alle nocciole alla Robert Cray

totani_nocciole_robert_cray

Totani alle nocciole alla Robert Cray

Prima di tutto vi segnalo quello che a mio parere è il pezzo più bello dell’ultimo album di Robert Cray

perchè per me è un’estate estremamente blues, che sta passando in un batter d’occhio tra lavoro, fornelli e sala prove.
Il pesce la fa da protagonista e in questo caso ho creato un piatto morbido e croccante al tempo stesso con una semplice insalata di contorno che vada a sgrassare un pochino il condimento dei totani. Nel complesso una ricetta particolare, ma rapidissima.

Ingredienti:

10 totani
1 limone non trattato
prezzemolo
50 gr. di nocciole
burro
lattuga romana
crostini di pane

Preparazione:

Tagliate le sacche dei totani ad anelli e sbollentatele in acqua con prezzemolo e la buccia del limone per 2 minuti. In una padella fate sciogliere una noce di burro e fate saltare i totani, spolverate con le nocciole che avrete tostato e tritato. Come contorno affettate qualche foglia di lattuga e unite i crostini, condite con un filo d’olio.

Il vino consigliato da Vania Valentini:

Con un piatto estivo e a base di pesce come questo, arricchito dal sapore delle nocciole, vedo perfetto un vino fresco, elegante, ma con una punta di spessore cromatico e gustativo come può essere lo Champagne Rosè di Marguerite Guyot, in questo caso la Cuvée Fleur de Flo.
Assemblaggio di Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Mounier, questo Champagne si presenta con un elegantissimo colore rosa quarzo antico.
Al naso è delicato e complesso: sentori di rosa in potpourry, note fresche e fruttate di lampone, fragolina e ciliegia. Al palato è un’esplosione di mineralità, freschezza, la trama è vellutata e il gusto pieno ma elegante, sottile. Chiude con note sapide, dalla lunghissima persistenza. Da servire ad una temperatura di 6-8 C°

totani_nocciole_robert_cray

Beatrice Tarizzo

..dovrei studiare per laurearmi e invece cucino. La mia serata ideale è una cena dove dico io e magari un bel trio jazz. Piango spesso con Jimmy Page, in realtà dovevo chiamarmi Ella Fitzgerald, ma qualcuna qualche anno prima mi ha rubato il posto. Ho un gatto sulla clavicola e le dita sempre in viaggio sulla tastiera. Se volete leggermi mi trovate anche qui: http://www.doppimenti.com/


Caricando...