Spaghetti alla menta alla Mint Car

spaghetti_alla_menta

Gli spaghetti alla menta sono una ricetta veloce, perfetta per chi non ha molta esperienza con pentole e fornelli. Bastano davvero pochi ingredienti per rendere i vostri spaghetti più saporiti e gustosi. Universitari in ascolto, prendete nota!

La menta, tra l’altro, è una pianta molto facile da coltivare: può vivere sia dentro che fuori casa, basta darle acqua una volta al giorno e non necessita di cure particolari.

Gli spaghetti alla menta sono il piatto ideale per ascoltare Mint Car dei Cure: non solo condividono un ingrediente, la menta, ma anche la freschezza e la semplicità!

Ingredienti per 4 persone:

350 gr. di spaghetti
100 gr. di philadelphia (o formaggi spalmabili simili)
circa 15 foglie di menta fresca
sale
olio extra vergine

Preparazione:

Cuocete la pasta in acqua bollente salata.

Nel frattempo, lavate le foglioline di menta e tenete da parte.

In una ciotola capiente versate il philadelphia e un filo di olio extra vergine di oliva e amalgamate.

A metà cottura della pasta, aggiungete due cucchiai di acqua di cottura al philadelphia e mescolate.

Scolate la pasta al dente e versatela nella ciotola in cui avete già preparato il philadelphia. Condite gli spaghetti con il formaggio e solo all’ultimo unite le foglioline di menta spezzettate grossolanamente. A questo punto non vi resta che servire e accendere la musica, buon appetito!

Il Vino consigliato da Vania Valentini:

Per gli Spaghetti alla menta considerata la freschezza e la profumata pungenza della menta appunto, abbinerei un vino altrettanto fresco, aromatico e con piacevolissime note pungenti come solo può avere un Sauvignon della Loira.

Completamente dorato, luminoso nel calice. All’olfatto è ricchissimo, intenso, dal piglio vivo, fresco, snello, contraddistinto da un’aromaticità dolce e suadente: menta, anice, foglia di pomodoro, sfumature fruttate che ricordano la pesca e il ribes bianco. Grassezza ed acidità si bilanciano con un buon equilibro al palato, lasciando nel finale tocchi vegetali, di grande vivacità. Persistente. Da servire ad una temperatura di 6-8° C

spaghetti alla menta

Carlotta Mariani

Riccionese di nascita, milanese di adozione, dopo la laurea in lettere moderne, ho lavorato nella redazione di un mensile di enogastronomia mettendo a dura prova l’ago della bilancia. E dire che volevo essere assunta da Rolling Stone… Dal 2011 sono giornalista professionista, ma la mia vita non è cambiata molto. Continuo a occuparmi di cibo e di tentativi ai fornelli (prometto che non vi inviterò a cena!), mi piace scrivere di cinema, viaggi, musica, cultura e ho un blog dedicato al tè, “Five O clock. Nel tempo libero, oltre a bere tè e a inventare ricette, mi piace coccolare il mio gatt(in)o Yoshi, stare all’aria aperta e in buona compagnia, ascoltare musica (magari cantando a squarciagola con il cellulare come microfono) e viaggiare, almeno con la fantasia.


Caricando...