Risotto allo zafferano e zenzero alla Yellow Submarine

risotto allo zafferano e zenzero

Il risotto allo zafferano e zenzero è una ricetta veloce e originale.
Un pizzico di zenzero permette di trasformare il classico risotto allo zafferano in un piatto più fresco ed estivo, senza alterare il gusto di una delle ricette tipiche della nostra tradizione culinaria.

Avendo come ingredienti principali due alimenti gialli, non potevamo non dedicare il risotto allo zafferano e zenzero alla mitica Yellow Submarine dei Beatles.

Ingredienti (per 4 persone):

350 gr. di riso Arborio
1 bustina di zafferano
15 gr. di zenzero fresco
mezza cipolla dorata
olio extra vergine
sale
parmigiano reggiano

Preparazione:

Tritate la cipolla e versatela in una padella con i bordi alti. Aggiungete olio extra vergine di oliva e fate soffriggere.

Unite il riso, tostatelo per qualche minuto poi copritelo con il brodo vegetale. Aggiungete altro brodo se il riso si asciuga troppo.

Grattugiate lo zenzero.

A metà cottura (dopo circa 10 minuti), fate sciogliere lo zafferano in mezzo bicchiere di acqua tiepida (potete tenerne un po’ da parte per la decorazione finale) e unitelo al risotto insieme allo zenzero grattugiato. Mescolate.

Trascorsi circa 20 minuti, regolate di sale, togliete la padella dal fuoco e mantecare il riso con il parmigiano reggiano.

Servite il risotto allo zafferano e zenzero. Se volete, potete decorarlo con un po’ di polvere di zafferano e un altro pizzico di zenzero grattugiato sul momento.

Il vino consigliato da Vania Valentini:

Qui senza ombra di dubbio, data l’aromaticità data dallo zenzero e dallo zafferano, abbinerei un profumatissimo e fresco Gewutztraminer dell’Alto Adige. Scelgo la Cantina TRAMIN.
Il colore è giallo paglierino intenso dalle vibrazioni dorate, luminoso. Al naso è un tripudio di profumi, come ogni Gewutztraminer che si rispetti: frutti orientali come il litchi (tipico del vitigno), frutta gialla matura, fiori freschi, petali di rose, spezie. Inebriante. Al palato l’attacco è morbido, per aprirsi poi in freschezza. Il frutto ritorna e allunga sul finale bilanciato dalle note sapide. Ricco, di texture setosa e persistente, va servito ad una temperatura di 8-10 C°.

risotto allo zafferano e zenzero

Carlotta Mariani

Riccionese di nascita, milanese di adozione, dopo la laurea in lettere moderne, ho lavorato nella redazione di un mensile di enogastronomia mettendo a dura prova l’ago della bilancia. E dire che volevo essere assunta da Rolling Stone… Dal 2011 sono giornalista professionista, ma la mia vita non è cambiata molto. Continuo a occuparmi di cibo e di tentativi ai fornelli (prometto che non vi inviterò a cena!), mi piace scrivere di cinema, viaggi, musica, cultura e ho un blog dedicato al tè, “Five O clock. Nel tempo libero, oltre a bere tè e a inventare ricette, mi piace coccolare il mio gatt(in)o Yoshi, stare all’aria aperta e in buona compagnia, ascoltare musica (magari cantando a squarciagola con il cellulare come microfono) e viaggiare, almeno con la fantasia.


Caricando...