Risotto al limone alla Billy Idol

risotto al limone

Se cercate una ricetta facile il risotto al limone è quello che fa per voi. Non è altro che un riso in bianco al parmigiano reggiano arricchito dal profumo e dalla freschezza della scorza di un limone. Essendo un piatto leggero e facilmente digeribile è l’ideale anche per chi è vittima dei malanni di stagione.

Il risotto al limone, con quel suo colore acceso, mi ricorda Billy Idol, uno dei miei cantanti preferiti degli anni ’80

Ingredienti (per 4 persone)

350 gr. di riso Carnaroli
1 litro di brodo vegetale
mezza cipolla
scorza di un limone biologico
80 gr. di parmigiano reggiano grattugiato
sale
olio extra vergine di oliva

Preparazione:

Tritate la cipolla e fatela rosolare in una padella larga con un filo di olio extra vergine di oliva.

Aggiungete il riso e lasciate tostare per qualche minuto.

Coprite con il brodo vegetale e lasciate cuocere.

A pochi minuti dal termine della cottura del riso, aggiungete il parmigiano reggiano grattugiato e la scorza di un limone biologico e regolate di sale. Una volta che il risotto è cotto, mantecate a freddo con un filo d’olio extra vergine d’oliva e il vostro piatto è pronto!

trovate un’altra versione del risotto al limone QUI

Il Vino Consigliato da Vania Valentini:

Qui in abbinamento propongo un vino della Sicilia: il LaLùci Grillo, della Cantina CRISTO DI CAMPOBELLO.
Questo vino regala piacevolissimi profumi minerali, salmastri, di macchia mediterranea, mescolati a profumi di frutta, agrumi, erbe aromatiche e mandorle fresche.
Al palato è elegante, nitido, preciso e ricco, dalla grande intensità e tensione gustativa. Di piacevole freschezza e giusta sapidità, è persistente. Da servire ad una temperatura di 6-8 C°

risotto al limone

Carlotta Mariani

Riccionese di nascita, milanese di adozione, dopo la laurea in lettere moderne, ho lavorato nella redazione di un mensile di enogastronomia mettendo a dura prova l’ago della bilancia. E dire che volevo essere assunta da Rolling Stone… Dal 2011 sono giornalista professionista, ma la mia vita non è cambiata molto. Continuo a occuparmi di cibo e di tentativi ai fornelli (prometto che non vi inviterò a cena!), mi piace scrivere di cinema, viaggi, musica, cultura e ho un blog dedicato al tè, “Five O clock. Nel tempo libero, oltre a bere tè e a inventare ricette, mi piace coccolare il mio gatt(in)o Yoshi, stare all’aria aperta e in buona compagnia, ascoltare musica (magari cantando a squarciagola con il cellulare come microfono) e viaggiare, almeno con la fantasia.


Caricando...