Risotto affumicato con gamberetti alla Bryan Adams

risotto affumicato

Il risotto affumicato con gamberetti è una di quelle ricette veloci e facili, che mi permetteranno di stupire con poco i vostri ospiti.

La particolarità è l’utilizzo di un tipo di tè nero dal forte gusto affumicato, il Lapsang Souchong, al posto del brodo per cuocere il riso.
L’effetto che si ottiene, percepibile al primo saggio di questo risotto affumicato con gamberetti, è un effetto graffiante che ricorda la voce del rocker Bryan Adams.
I gamberetti fanno pensare all’estate quindi, perché non preparare e assaggiare questa ricetta sulle note della bellissima Summer of 69 di Bryan Adams?

Ingredienti per 4 persone:

350 gr. di riso arborio
2 cucchiai di tè Lapasang Sounchong
1 l. di acqua minerale naturale
mezza cipolla
mezza carota
mezza costa di sedano
250 gr. di gamberetti già sgusciati
una noce di burro
sale
olio extra vergine di oliva

Preparazione:

Preparate il tè lasciandolo in infusione per 10 minuti in un litro di acqua molto calda, che ha quasi raggiunto il bollore. Poi filtrate.

Fate un trito con la carota, la cipolla e il sedano e lasciate soffriggere per qualche minuto con un filo di olio extra vergine di oliva.

Aggiungete il riso e i gamberetti, tostate, poi unite il tè e cuocete il risotto per circa 20 minuti a fuoco medio. Se si asciuga troppo, aggiungete altra acqua calda.

A un minuto dal termine della cottura, regolate di sale, mantecate con una noce di burro e servite.

Il vino consigliato da Vania Valentini:

Approfitto di questo risotto affumicato per potere abbinarci un vino sorprendente, che io amo particolarmente: il PICOL di Lis Neris, del Friuli Venezia Giulia.
A base 100% Sauvignon, nel calice si presenta luminosissimo, dal colore giallo paglierino con riflessi verdolini. L’olfatto è ampio e invitante e propone intensi sentori fruttati di cedro, kiwi, mandarino e frutto della passione, per poi continuare con note di ortica, fiori di sambuco e un piacevole sottofondo minerale. Al palato ci stupisce con la sua freschezza, ma anche la morbidezza e la sua struttura ben sostenuta. Un vino piacevolissimo, dal carattere territoriale, elegante ed espressivo, dalla grande persistenza, ricca di note fruttate. Da servire ad una temperatura di 10-12°

Risotto affumicato con gamberetti Brian Adams

Carlotta Mariani

Riccionese di nascita, milanese di adozione, dopo la laurea in lettere moderne, ho lavorato nella redazione di un mensile di enogastronomia mettendo a dura prova l’ago della bilancia. E dire che volevo essere assunta da Rolling Stone… Dal 2011 sono giornalista professionista, ma la mia vita non è cambiata molto. Continuo a occuparmi di cibo e di tentativi ai fornelli (prometto che non vi inviterò a cena!), mi piace scrivere di cinema, viaggi, musica, cultura e ho un blog dedicato al tè, “Five O clock. Nel tempo libero, oltre a bere tè e a inventare ricette, mi piace coccolare il mio gatt(in)o Yoshi, stare all’aria aperta e in buona compagnia, ascoltare musica (magari cantando a squarciagola con il cellulare come microfono) e viaggiare, almeno con la fantasia.


Caricando...