Ravioli Integrali con Blue di Capra Led Zeppelin

ravioli_integrali_led_zeppelin

Ascolto consigliato: ”Kashmir” by Led Zeppelin

Se avete voglia di un primo piatto insolito ma con un fondo di classico, se non amate tantissimo la farina bianca ma andate pazzi per i cereali integrali, se semplicemente volete provare un gusto delicato e leggermente inusuale questo è il piatto di pasta adatto a voi.
Fare i ravioli è semplicissimo, fatevi guidare dalla ricetta e da questa bellissima canzone, sarà un gioco da ragazzi…

Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 10 minuti

Ravioli integrali con Blue di capra à la Led Zeppelin

Ingredienti per 4 persone:

400gr di farina integrale
4 uova intere
300gr di formaggio Blue di capra
1 pera tipo Abate
6 noci non trattate
200cc di panna vegetale da cucina
2 foglie di salvia
Sale qb

Procedimento:

In una terrina mettete la farina e un pizzico di sale.
Fate un buco al centro e rompeteci le uova intere.
Iniziate ad amalgamare dal centro verso i lati con una forchetta fino a che riuscite e poi passate ad utilizzare la mani.
Lavorate l’impasto per bene raccogliendo tutta la farina intorno.
Dovrete ottenere un panetto liscio e morbido.
Coprite con un panno umido e lasciate riposare qualche minuto.
Intanto tagliate il blue di capra in piccolo tocchetti, sgusciate le noci e mettete a bollire l’acqua per cuocere i ravioli.
Preparate anche un pentolino con la panna vegetale e la salvia, in seguito aggiungeremo anche il formaggio.
Riprendete l’impasto dei ravioli e se avete una macchina per stendere la pasta usatela.
Io parto da una larghezza di 2 per arrivare a 5, mi piace che i ravioli siano consistenti.
Se non avete la macchina per la pasta dovrete usare il mattarello e un po’ di forza nelle braccia. Stendete una bella sfoglia spessa.
Ora siamo pronti a riempire i ravioli.
Mettete una nocciolina di bule di capra, un piccolo pezzo di pera e mezzo gheriglio di noce su una piccola parte di paste, fate così intervallando di almeno 2 cm un ripieno dall’altro.
Ricoprite il ripieno con un’altra sfoglia di pasta e premete bene in modo da fare uscire tutta l’aria.
Sigillate bene i vostri ravioli con le dita un po’ umide così non si apriranno durante la cottura.
A questo punto tagliate i ravioli dandogli la forma che più vi piace.
Man mano che sono pronti adagiateli su un foglio di carta forno leggermente spolverato di farina.
Continuate così fino a terminare tutta la pasta.
Mettete il formaggio avanzato insieme alla panna e accendete il fuoco a fiamma media, fatelo sciogliere per bene e spengete il fuoco.
Salate l’acqua per cuocere i ravioli e appena bolle bene tuffateli dentro con delicatezza.
Ci vorranno circa 5 minuti ma controllate la cottura tirandone fuori uno e provando la parte più spessa dove non c’è ripieno.
Appena sono pronti pescateli con una schiumarola e adagiateli su un piatto da portata o direttamente su piatti individuali.
Irrorateli con la salsa al formaggio e gustateli così, subito caldi, magari ancora in piedi davanti ai fornelli mentre vi siete persi in chiacchiere musicali con i vostri amici…

Tania Gallus

Food writer, musicalmente curiosa, rock fashion victim, aperta a nuove esperienze culinarie e fondamentalmente pazza. Amante della musica rock soprattutto se accompagnata da qualcosa che sfrigola sui fornelli, proprio come un vecchio vinile sfrigola sul piatto. Cura la rubrica La Cucina in Vinile.


Caricando...