Parmigiana Light alla Lynyrd Skynyrd

parmigiana-light-lynyrd-skynyrd-circle

Questa Parmigiana Light è alla Lynyrd Skynyrd perchè ogni volta che li ascolto mi mettono una voglia di estate che non avete idea. Loro e quel sound così Southern e quel nome così impronunciabile. Chi di voi non ha mani canticchiato Sweet Home Alabama? Un pezzo che ha sicuramente accompagnato molti di noi in un viaggio in macchina, a qualche grigliata, in spiaggia…il più celebre sicuramente, ma il mio prediletto è questo qui

Pronti per la prova costume? Per non rinunciare al gusto, ecco per voi una parmigiana light! Invece di friggere le melanzane, le scottiamo e poi le insaporiamo, gli ingredienti restano gli stessi e vi assicuro che la finirete in 5 secondi. Parola di B.B

Ingredienti x2 ciotoline:

1 melanzana
passata di pomodoro
origano
aglio
parmigiano grattugiato
150ml latte
15g burro
15g farina
olio – sale

Preparazione:

Per la mia Parmigiana Light, tagliate la melanzana come volete e la sbollentate in acqua salata fino a che non è totalmente spapp
olabile, la scolate e la fate insaporire qualche minuto in padella con uno spicchio d’aglio schiacciato. Dopodiché la frullate e lasciate raffreddare.

Preparate il sugo facendo restringere la vostra passata di pomodoro in padella con un altro spicchio d’aglio schiacciato se vi garba e un po’ d’origano, molto semplice.

In una casseruola mettete poi il burro e fatelo sciogliere a fuoco lento, unite la farina e create il roux per la besciamella, aggiungete il latte a filo continuando a mescolare e lasciate cuocere un paio di minuti. Unite il parmigiano grattugiato (non siate tirchi).

A questo punto potete comporre la vostra parmigiana stratificando le creme, se scegliete una ciotola trasparente come ho fatto io potete vedere il gioco di colori molto figo.

Vino Consigliato da Vania Valentini:

Un piatto mediterraneo, estivo e solare.
Quindi qui è perfetto un vino altrettanto solare, dalla spiccata mineralità e dalla decisa sapidità date qui dal terreno, ricco di zolfo e altri minerali, in cui cresce questo vitigno, il Greco: parliamo della zona dell’avellinese, e in particolare del paese di Tufo. Un vino ricco, solare e deciso, Il Greco di Tufo.
Veste luminosa, caratterizzato da un bel colore giallo paglierino vivace, dal profumo intenso, floreale, fruttato ma soprattutto minerale. Al palato l’attacco è fresco, ben equilibrato dalle note sapide; la trama morbida avvolge poi il palato lasciando un piacevole sentore di mandorla amara e pesca matura.
Chiusura sapida.
Di grande persistenza, è da bersi ad una temperatura di 8°-10° circa.

parmigiana light lynyrd skynyrd

Beatrice Tarizzo

..dovrei studiare per laurearmi e invece cucino. La mia serata ideale è una cena dove dico io e magari un bel trio jazz. Piango spesso con Jimmy Page, in realtà dovevo chiamarmi Ella Fitzgerald, ma qualcuna qualche anno prima mi ha rubato il posto. Ho un gatto sulla clavicola e le dita sempre in viaggio sulla tastiera. Se volete leggermi mi trovate anche qui: http://www.doppimenti.com/


Caricando...