Tagliolini di calamari à la Dengue Fever

tagliolini_di_calamari_dengue_fever

Tagliolini di calamari

Ascolto consigliato: “Monsoon of perfume” by Dengue Fever
Tempo di preparazione: 10 minuti – Tempo di cottura: 10-15 minuti

In cucina a volte la vista ci inganna e, come può succedere nella musica, arriva l’inaspettato.
Questo non è un piatto di pasta ma un piatto a base di pesce, i tagliolini infatti sono proprio calamari che taglieremo a striscioline in modo da avere della finta pasta.
Come questa band che a vederla sembra una band di fricchettoni ma fanno un progressive etnico da paura, una musica inaspettata per un piatto originale.
Torniamo alla ricetta: questa delizia avrà un sapore fresco ed estivo grazie allo zenzero, alla scorza di limone e ai pomodorini.
Cercate di procurarvi dei calamari di grandi dimensioni, in modo che i tagliolini siano più lunghi e sembrino proprio un piatto di pasta!

Ingredienti:

1 kg di calamari già puliti o 1,5 da pulire
1 radice di zenzero
1 cipollotto fresco
2 spicchi di aglio
1 peperoncino fresco
1 limone grande
500gr di pomodorini tipo Ciliegino o Pachino
3 cucchiai di olio
1 mazzetto di erba cipollina
Sale qb

Procedimento:

Se in pescheria vi hanno pulito i calamari meglio per voi, ma non sempre c’è il tempo o è possibile. L’operazione è veloce e semplice. Staccate la parte superiore dal resto, eliminate quello che rimane appeso che è lo stomaco del mollusco. Eliminate anche gli occhi e il becco posto tra i tentacoli. Tagliate a metà il corpo ed eliminate quello che c’è all’interno. Sciacquate bene sotto l’acqua e tamponate con carta da cucina, cercate di sfilare la parte più rosea dal corpo del calamaro in modo da avere una bella tela bianca da colorare con i diversi ingredienti.
Tagliate i calamari a listarelle, come se fossero dei tagliolini, tagliate anche i tentacoli.
Sbucciate e grattugiate lo zenzero, sbucciate l’aglio e schiacciatelo, lavate e tagliate i pomodorini a metà, tagliate a rondelle il peperoncino e mondate e tritate il cipollotto. Tritate anche l’erba cipollina.
In una padella capiente o nel wok mettete due cucchiai di olio, l’aglio, lo zenzero, il peperoncino, i cipollotti e tutti i calamari. Accendete il fuoco a fiamma alta e fate rosolare per bene mescolando spesso in modo che tutti i sapori si amalgamino, fate cuocere per dieci minuti a fuoco medio, se occorre aggiungete un po’ di acqua. Unite i pomodori e continuate la cottura a fuoco alto per circa 10 minuti, rigirando spesso. Assaggiate se manca sale e in caso aggiungetelo, controllate la cottura, se avete tagliato i calamari finemente dovrebbero essere cotti e morbidi, in caso contrario continuate la cottura per qualche minuto. Spegnete il fuoco, grattugiate sopra la scorza di limone e mantecate con un cucchiaio di olio. Fate saltare allegramente e siete pronti per servire.
Preparate dei piatti individuali mettendo al centro una bella dose di tagliolini per ciascun ospite, terminate con una spruzzata di erba cipollina. Presentateli come tagliolini ai calamari e serviteli come primo piatto dopo qualche antipasto…l’effetto sarà magnifico e i vostri ospiti saranno sorpresi ed estasiati.

Tania Gallus

Food writer, musicalmente curiosa, rock fashion victim, aperta a nuove esperienze culinarie e fondamentalmente pazza. Amante della musica rock soprattutto se accompagnata da qualcosa che sfrigola sui fornelli, proprio come un vecchio vinile sfrigola sul piatto. Cura la rubrica La Cucina in Vinile.


Caricando...