La feta e i gamberoni alla Iron Maiden

gamberoni_e_feta_iron_maiden

Ascolto consigliato: “Wasted years” by Iron Maiden

Tempo di preparazione:10 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Questo è il periodo in cui si trovano i crostacei più buoni e freschi e allora bisogna approfittarne.
Cogliere l’attimo, approfittare del momento, così come ci insegnano gli Iron con questo grande classico del Metal.
Questo piatto nato per caso si è rivelato saporito, facile e d’effetto.
Potrete presentarlo sia come antipasto che come piatto unico.
In tal caso aumentate il numero dei gamberoni e preparate delle fette di pane casereccio bruscato.
L’accostamento tra i gamberoni e la feta non è così strano.
Il dolce del gamberone viene smorzato dal gusto leggermente acido della feta e insieme hanno un sapore e una consistenza deliziosa.
Procuratevi dei gamberoni grandi freschissimi e metteteli a marinare mezz’ora prima di cuocerli.
Saranno deliziosi!

La feta e i gamberoni alla Iron Maiden

Ingredienti:

16 gamberoni grandi
1 peperoncino fresco
1 bicchiere di spumante dolce
2 pomodori maturi tipo San Marzano o 150gr di pelati
200gr di feta
4 spicchi di aglio
2 cucchiai di olio per la marinatura
4 cucchiai di olio per cuocere
Sale qb
1 mazzetto di prezzemolo

Procedimento:

Lavate i gamberoni e tamponateli con carta da cucina.
Metteteli su un tagliere appoggiati sulla schiena e incidete sulla pancia per tutta la lunghezza dalla testa fino alla coda.
Apriteli a libro ed eliminate il budello nero.
Sciacquate sotto l’acqua delicatamente.
Mettete i gamberoni su una teglia.
Affettate il peperoncino eliminando qualche seme se non amate troppo il piccante. Sbucciate e affettate l’aglio.
Cospargete peperoncino e aglio sui gamberoni e irrorateli con 2 cucchiai di olio. Metteteli in frigo per mezz’ora, se avete tempo, sennò bastano dieci minuti.
Intanto tagliate i pomodori a dadini, se sono freschi o spezzettate i pelati. Affettate la feta in modo grossolano, potete farlo anche con le mani. Tritate il prezzemolo.
In una padella anti aderente capiente mettete l’olio e adagiatevi i gamberoni con la parte della polpa che poggia sulla padella e il carapace in alto.
Accendete il fuoco a fiamma alta e fateli rosolare circa 5 minuti.
Rigirateli e vedrete che la polpa già inizia a staccarsi dal carapace. Continuate la cottura altri 2 minuti e sfumate con il vino, sempre a fiamma alta.
Cercate di sentire il profumo e quando non sentite più odore di alcool aggiungete i pomodori.
Fate cuocere altri 5 minuti.
Assaggiate se manca sale e, se serve, aggiungetelo solo adesso.
Spegnete il fuoco e preparate i piatti o, se preferite, trasferite i gamberoni su un piatto da portata.
Per i piatti individuali mettete 4 gamberoni per ciascun ospite, aggiungete un po’ di sugo e spargete sopra la feta e il prezzemolo.
Serviteli ancora caldi in modo che la feta possa sciogliersi un pochino e dare sapore a tutto il piatto.
Prendete un pezzo di polpa dal gamberone, aggiungete un piccolo pezzetto di feta a assaggiate, ditemi un po’, non è delizioso?
E allora non perdete più tempo, mangiateli tutti!

la feta e il gamberone

Tania Gallus

Food writer, musicalmente curiosa, rock fashion victim, aperta a nuove esperienze culinarie e fondamentalmente pazza. Amante della musica rock soprattutto se accompagnata da qualcosa che sfrigola sui fornelli, proprio come un vecchio vinile sfrigola sul piatto. Cura la rubrica La Cucina in Vinile.


Caricando...