Panino Nero Depeche Mode

panino_black_celebration_depeche_mode_big

Per 2 persone
Ascolto consigliato: “Black Celebration” by Depeche Mode
Tempo di preparazione: 5 minuti

Adoro unire ingredienti inaspettati tra loro come le fragole e il salmone. Il gusto un po’ forte di questo pesce sarà smorzato dall’acidità della fragola, il tutto accompagnato dalla crema di aceto balsamico e avvolto in un nero panino.
Non potevo scegliere che questa canzone, questo panino è proprio una Black Celebration. La calda voce di Dave Gahan vi accompagnerà nella preparazione e se proprio volete viziarvi anziché ascoltarlo e basta cercate il video del mini concerto al David Letterman Show….non vi dico nulla…anzi si: solo lui può essere così irresistibile con un gilet giallo….e che movimenti….e che voce….
Meglio preparare lo spuntino va…
Piccolo consiglio: se trovate i panini neri di segale potete usare quelli, se invece trovate solo la pagnotta considerate due fette e testa, dipende dalla grandezza del pane, in caso siano molto piccole fatene quattro per ciascuno… fette, non panini!

Panino Nero Depeche Mode

Ingredienti:

4 fette di pane nero di segale o due panini
250gr di salmone affumicato in fette
50gr di fragole
25gr di margarina vegetale
100gr di misticanza
2 cucchiai di olio
2 cucchiai di aceto balsamico
1 rametto di timo
Sale e pepe qb

Procedimento:

Lavate accuratamente l’insalata e asciugatela con la centrifuga. Mondate e lavate le fragole, tagliatele a fette sottili.
Mettete le fette di salmone su un piatto e conditele con l’olio e il timo.
In una ciotola mettete un cucchiaio di aceto balsamico e un cucchiaio di olio insieme ad una presa di sale. Mescolate per rendere il condimento omogeneo.
Tagliate i panini a metà e spalmate sul fondo un velo di margarina. Mettete le fette di salmone, un po’ d’insalatina e terminate con le fragole. Fate cadere sulle fette di fragole qualche goccia di aceto balsamico. Chiudete i vostri panini e metteteli al sicuro. Appena qualcuno li assaggerà andranno a ruba e la voce si sparge in fretta quando si tratta di buon cibo, come succede per la musica!

Tania Gallus

Food writer, musicalmente curiosa, rock fashion victim, aperta a nuove esperienze culinarie e fondamentalmente pazza. Amante della musica rock soprattutto se accompagnata da qualcosa che sfrigola sui fornelli, proprio come un vecchio vinile sfrigola sul piatto. Cura la rubrica La Cucina in Vinile.


Caricando...