Humus rock alla Aviv Geffen

humusrock

Humus rock alla Aviv Geffen

Ascolto consigliato: “End of the world” By Aviv Geffen performed with Blackfield

Questo è un piatto da mangiare in compagnia, mentre si parla di tutto e niente, magari seduti un po’ per terra e un po’ sul divano.
A chiacchierare di musica, magari mentre i bimbi giocano tra loro.
È ideale per preparare un buffet, in modo che tutti possano decidere con cosa accompagnare questo delizioso passatino di ceci.
Il posto più buone in cui lo fanno è a Jaffa, vicino al mercato e allora dobbiamo per forza ascoltare la struggente voce di Aviv Geffen, magari poco conosciuto come artista solista ma che ha collaborato per due volte con quel genio che è Steven Wilson nel progetto con i Blackfield.

Humus rock alla Aviv Geffen

Ingredienti:

800gr di ceci già cotti
2 spicchi di aglio
Il succo di ½ limone
2 cucchiai di olio

Per accompagnare:

4 uova freschissime
500gr di funghi champignon freschi
800gr di spinaci freschi
4 spicchi di aglio
2 peperoncini freschi
1 mazzetto di prezzemolo
6 cucchiai di olio
Sale qb
Un spruzzata di paprica piccante

Procedimento:

Iniziate a bollire le uova. Dovranno essere sode ma un po’ morbide all’interno. Mettetele su un tegame e ricopritele di acqua.
Mettete sul fuoco e fate cuocere per 6 minuti dal bollore.
Fate raffreddare le uova sotto l’acqua fredda e sgusciatele.
Tenetele da parte.
Passiamo ai funghi e agli spinaci.
Pulite i funghi eliminando il terriccio e la parte del gambo troppo dura.
Lavateli velocemente sotto l’acqua e tamponateli con carta da cucina.
Tagliateli a fette sottili. In una padella anti aderente mettete due cucchiai di olio, 2 spicchi di aglio privati della buccia e mezzo peperoncino fresco tagliato a rondelle. Se non amate troppo il piccante eliminate un po’ di semi.
Accendete il fuoco e fate rosolare, appena inizia a prendere calore mettete dentro i funghi e fateli saltare.
Salate e cuocete per circa 5 minuti, mescolando spesso perché non si brucino.
Se occorre aggiungete pochissima acqua, sennò faranno un brodo nero, brutto da vedere e non tanto buono da mangiare.
Spargeteci sopra un po’ di prezzemolo tritato e teneteli da parte.
Lavate bene gli spinaci eliminando tutto il terriccio.
Su una padella capiente mettete 2 cucchiai di olio, 2 spicchi di aglio e il peperoncino rimasto.
Accendete il fuoco e fate rosolare, aggiungete subito gli spinaci, se non ci stanno tutti non preoccupatevi, con il calore calano tantissimo e potete aggiungerli piano piano.
Fateli cuocere per circa 5 minuti.
Salate per bene, gli spinaci chiamano tanto sale, e mettete da parte.
Ora prendete i ceci tenendo la loro acqua di governo e scaldateli per 10 minuti su una pentola insieme all’aglio sbucciato e schiacciato e all’olio.
Mettete i ceci nel frullatore o frullateli con un frullatore ad immersione.
Se vi sembra che la preparazione sia troppo dura aggiungete un pochino di acqua di cottura, deve essere una crema.
Condite con poco olio, il sale, un po’ di pepe e il succo di limone.
Ora preparate i piatti.
Per piatti individuali: mettete l’humus sul fondo, diciamo per 3/4, da un lato mettete un po’ di funghi e spinaci e dall’altro un uovo tagliato a metà, salatelo e spruzzate con un po’ di paprica.
Se invece volete che ognuno si serva, lasciate l’humus nella ciotola e cospargetelo di paprica.
Mettete funghi e spinaci su un piatto da portata e le uova su una ciotola.
Mettete a disposizione dei piatti un po’ fondi e invitate gli ospiti a servirsi di tutti gli accompagnamenti.
Potete accompagnare il tutto con del pane tipo pitta o delle classiche piadine.
È un piatto che va gustato tiepido, non freddo e accompagnato da buone chiacchiere.

Tania Gallus

Food writer, musicalmente curiosa, rock fashion victim, aperta a nuove esperienze culinarie e fondamentalmente pazza. Amante della musica rock soprattutto se accompagnata da qualcosa che sfrigola sui fornelli, proprio come un vecchio vinile sfrigola sul piatto. Cura la rubrica La Cucina in Vinile.


Caricando...