Hamburger di salmone “John the Fisherman”

Hamburger di salmone "John the Fisherman"

Lo so, mentre scrivo non è estate, il tempo migliore per il BBQ, per le griglie, le marinate e parti di animali assortite che rosolano sulla fiamma. Ma gli hamburger di ogni specie e fattura non possono essere relegati a una stagione, e dall’invenzione della griglia da mettere sul fornello a gas possiamo infischiarcene di cosa succede fuori, anche se in questo caso una finestra aperta e la ventola dell’aspiratore a manetta sarebbero una buona idea.
A questo giro quindi ci occuperemo della fusion tra un animale che non si associa immediatamente al barbecue con un grande classico per ottenere l’hamburger di salmone, o salmonburger..

Nella mia testa questa è una ricetta che associo a Les Claypool, eccentrico bassista dei Primus, fanatico pescatore, possessore di una barca da pesca chiamata El Bastardo e autore della “Fisherman Chronicles”, un trio di brani che non fanno mistero della sua passione per le canne (quelle con gli ami, of course!)

Per i soliti quattro affamati:

800 gr. di tranci di salmone fresco (o 700 gr. di filetti freschi, se non avete voglia di pulirlo, ma i filetti costano di più e io sono notoriamente, tra i miei amici, “braccino”)
2 uova
1 manciata abbondante di pane grattuggiato
1 limone non trattato (bio)
1 grossa cipolla rossa
1 grosso pomodoro cuore di bue
4 foglie di lattuga o insalata iceberg
Maionese
Senape
Wasabi O pepe verde in salamoia
Sale e pepe qb
4 panini da hamburger

 

Procedimento:

Accendere il BBQ (saltiamo la discussione “carbone, carbonella o gas”: ognuno ha il suo credo che, come tutte le religioni, tende a essere inamovibile) o la piastra sul fornello;

– Pulire i tranci eliminando la pelle, la vertebra e la pellicola che ricopre l’interno dell’addome (questa operazione si salta se avete preso i filetti);

– Verificare che non ci siano spine e, in caso contrario, estrarle con una pinzetta;

– Tagliare il pesce pulito in pezzi da 3/4 cm e poi macinarli, tipo tartare, a coltello.

– Mettere il salmone macinato in un contenitore e aggiungerci il pane grattuggiato, l’uovo, sale, pepe e il succo di mezzo limone;

– Mescolare bene, ma senza esagerare, il tutto e formare quattro palle di dimensioni uguali che poi verranno schiacciate (non troppo!) col palmo della mano fino a ottenere delle polpette del diametro di circa 10/11 cm. Ungere le mani con un po’ d’olio aiuta a evitare che le polpette si appiccichino;

– Con il pollice formare una fossetta al centro di ogni hamburger (vedi qui);

– Lavare e asciugare l’insalata. C’è chi preferisce toglierle la costa centrale e tenere solo la foglia: personalmente il croccante della costa mi piace. Fate voi…;

– Quando il BBQ o la griglia sono ben caldi, mettere su i salmonburger e lasciar cuocere per 3 minuti;

– Nel frattempo tagliare 4 fette di cipolla spesse 5 mm e 4 fette di pomodoro pomodoro spesse 10 mm.;

– In una tazza mescolare quattro/cinque cucchiai di maionese con la buccia grattuggiata del limone;

– In un’altra tazza mischiare due cucchiai di senape con un cucchiaino di wasabi O un cucchiaino di grani di pepe verde pestati;

– Girare i salmonburger e lasciare cuocere altri 3 minuti;

– Tagliare i panini e tostare la parte interna sul BBQ fino a che è dorata. Tenerli sui lati della griglia, sennò si bruciano alla svelta. Se non c’è il BBQ, usare il grill del forno;

– Spalmare la parte inferiore del panino con abbondante maionese. Spalmare la parte superiore con la senape;

– Impilare insalata, cipolla e pomodoro sopra la maionese e salare leggermente;

– Coronare con il salmonburger, volendo una spruzzata di limone, e la parte superiore del panino.

 

E’ possibile che coli di tutto giù per gli avambracci, quindi meglio le maniche corte…

 

Hamburger di salmone "John the Fisherman"

Hamburger di salmone “John the Fisherman”

Enrico Salvini

Metallaro, papà casalingo 24/7, motociclista (momentaneamente appiedato, ma con tre cassonetti a due ruote fuori uso in garage), amante di viaggi, serials, film, comics e tavole originali. Cinque anni di istituto alberghiero buttati giù per lo scarico, ma difficilmente ricevo rifiuti quando invito amici a cena. Se portassi simboli religiosi addosso, alla catenina ci sarebbe appeso un hamburger, medium-rare. Curo la rubrica RicetteRock su Panorama.it


Caricando...