Gnocchetti alla Metallica

gnocchetti sardi con pesto e pomodoro

Gnocchetti alla Metallica

Ascolto consigliato: “And Jusitce for all” by Metallica

Ci sono piatti e profumi che sono inevitabilmente legati ad un periodo della nostra vita, che sempre associamo a quei bei momenti.
E naturalmente c’è sempre una canzone a fare da colonna sonora.
Per me questo piatto è adolescenza, gite al mare in vespa, una compagnia di 12 ragazzini, anche se in realtà ci sentivamo così grandi, e Metallica in sottofondo.
Credo che “and justice for all” sia stato uno dei primi album che comprai sia nella versione vinile che in cd…
E questo è il profumo del pub dove andavamo la sera, pomodoro fresco, pesto e odore di sogni e vite da vivere.
Molte vite sono state vissute, alcune spezzate ma l’amore e la passione per quel buon cibo e questa favolosa band sono rimasti.
Un piatto che è un sempre verde, un classico favoloso, facile e tutto estivo.

Gnocchetti alla Metallica

Ingredienti per 4 persone:

500 gr di gnocchetti sardi
600gr di pomodorini tipo Piccadiilly
1cipollotto fresco
1 peperoncino
2 cucchiai di olio
Sale qb
100gr di pecorino sardo stagionato grattugiato

Per il pesto:

150 gr di basilico fresco
25gr di pinoli
Olio qb, circa 4 cucchiai
Sale e pepe qb

Procedimento:

Mettete a bollire l’acqua per cuocere la pasta, appena bolle salatela.
Lavate i pomodorini e tagliateli a metà se sono piccoli o in quattro, sbucciate e affettate finemente il cipollotto utilizzando anche la parte verde e morbida del gambo.
Affettate anche il peperoncino.
In una padella antiaderente mettete l’olio, il peperoncino e accendete il fuoco a fiamma alta.
Fate rosolare qualche minuto e aggiungete i pomodori.
Fate saltare e cuocete a fuoco medio per circa 15 minuti.
Intanto potete cuocere la pasta e fare il pesto.
Cuocete gli gnocchetti per circa 12 minuti o quanto indicato nella confezione.
Lavate il basilico e mettetelo su un bricco, aggiungete sale e pepe qb e i pinoli.
Coprite con l’olio e frullate con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema morbida.
Controllate di sale e aggiunge ¾ del pesto al sugo di pomodoro.
Fate cuocere altri 5 minuti.
Intanto scolate la pasta, mettetela nella padella con il sugo e cospargete di pecorino.
Fatela saltare e insaporire bene per 5 minuti aggiungendo un po’ di acqua di cottura se si asciuga troppo.
Portate in tavola su una bella terrina con il resto del pesto e qualche spruzzata di pecorino sopra.
È un piatto che può essere mangiato anche tiepido, se riposa qualche minuto sarà gustosissimo, soprattutto se accompagnato da un buon vino e da questa meravigliosa musica.

Tania Gallus

Food writer, musicalmente curiosa, rock fashion victim, aperta a nuove esperienze culinarie e fondamentalmente pazza. Amante della musica rock soprattutto se accompagnata da qualcosa che sfrigola sui fornelli, proprio come un vecchio vinile sfrigola sul piatto. Cura la rubrica La Cucina in Vinile.


Caricando...