Muffin Gluten Free al Cioccolato e Lavanda à la Pink Floyd

muffin_gluten_free_pink_floyd

Ascolto consigliato: “Hey you” by Pink Floyd

Tempo di preparazione: 5 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Questa canzone dei Pink Floyd alla quale mi sono ispirata richiama il concetto dell’assenza, non so perché ma mi pare la colonna sonora giusta per questa ricetta.
In fin dei conti è una splendida canzone…
Con questa ricetta base potrete fare tutti i muffin gluten free che volete a qualunque gusto.
Considerate che, se togliete il cacao, dovrete aggiungere la stessa quantità di farina di riso.
Per il resto potrete seguire le ricette dei dolcini tradizionali e farli senza glutine. Insomma non avete scuse per continuare a mangiare quelle merendine che si sfaldano appena aprite la confezione.
E poi sono così buoni che andranno bene per tutti!
In questa ricetta io ho usato la lavanda del mio piccolo giardino, se non la avete potete prenderla da un’aiuola vicino casa o farvela regalare.
Naturalmente non deve essere trattata ed è meglio che sia fresca.
Vi servono gli stampi e i pirottini di carta per muffin.
La ricetta è per circa dieci muffin

Muffin gluten free al cioccolato e lavanda à la Pink Floyd

Ingredienti:

70gr di fecola di patate
70gr di amido di mais
90gr di farina di riso
25gr di cacao amaro in polvere
1 cucchiaino di bicarbonato
1 pizzico di sale
250cc di latte di riso
1 uovo intero
120gr di zucchero
80cc di olio di semi di girasole
250gr di cioccolato fondente
1 rametto di lavanda

Procedimento:

Accendete il forno a 200°, meglio se ventilato.
Sistemate i pirottini di carta dentro gli stampi.
Tritate il cioccolato fondente in modo grossolano.
Lavate la lavanda, scolatela bene e cercate di recuperare solo i fiori.
Metteteli in una ciotola.
In una terrina mischiate le tre farine e unite il bicarbonato, la lavanda, il sale e il cacao.
Mettete l’uovo con lo zucchero in un’altra ciotola e mescolate con una frusta a mano fino a che il composto sarà spumoso.
Iniziate a unire pian piano l’olio con il latte e, alternando, il mix di farina.
Continuate sempre mescolando in modo che non si formino dei grumi fino a finire tutti gli ingredienti.
Il composto dovrà essere liscio e omogeneo.
A questo punto unite il cioccolato e mescolate per bene.
Travasate il tutto in un bricco in modo da non sprecare nulla e non sporcare troppo. Riempite gli stampini per muffin fino quasi al bordo, purtroppo non lieviteranno come i tradizionali.
Infornate e teneteli d’occhio.
Dopo 15 minuti fate la prova dello stuzzicadenti, se il composto è asciutto i muffin sono pronti, in caso contrario continuate la cottura ancora per cinque minuti.
State attenti a non bruciarli, mi raccomando.
Sfornateli e metteteli a freddare su una griglia, se siete impazienti, toglieteli dagli stampi, si raffredderanno più velocemente.
La cucina verrà invasa da questo aroma meraviglioso, il sapore sarà ancora meglio.
Purtroppo i dolcetti senza glutine non durano tantissimo e mantengono la loro fragranza per uno o al massimo due giorni.
Ma non credo che correrete questo rischio.
Anzi, se volete essere sicuri che ve ne rimanga uno per la colazione mettetelo via subito.
Potete arricchirli aromatizzando della panna vegetale con qualche fiore di lavanda. Metteteli in un contenitore, chiamate qualche amico e andate a guardare il tramonto…come?
Da casa vostra si vedono solo i palazzi?
Beh, con questi dolcini anche la città avrà il suo fascino!

muffin gluten free

Tania Gallus

Food writer, musicalmente curiosa, rock fashion victim, aperta a nuove esperienze culinarie e fondamentalmente pazza. Amante della musica rock soprattutto se accompagnata da qualcosa che sfrigola sui fornelli, proprio come un vecchio vinile sfrigola sul piatto. Cura la rubrica La Cucina in Vinile.


Caricando...