Cuori di Strudel alla Nico

cuori_di_strudel_alla_nico

Ebbene si, sono la regina delle ricette veloci. Un po’ per questioni di tempo, un po’ per vocazione, mi improvviso spesso pasticcera. Oggi, per la prima volta, ho creato di sana pianta una ricetta, combinando la versatilità del muffin con il gusto inconfondibile dello Strudel di mele.

Il muffin, tipico dolcetto dei paesi Anglosassoni e degli States, e lo Strudel, vanto dei paesi teutonici, si incontrano nei cuori di strudel.

A chi dedicarli se non la bella ed impenetrabile Nico? Modella e cantautrice tedesca, Nico diventò una delle muse di Warhol, protagonista della Factory oltre che partner dei Velvet Underground di Lou Reed in “The Velvet Underground & Nico”. Quale incontro migliore se non questo per rappresentare la mia creazione?

Nel caso ve lo stiate chiedendo, non è necessario formare stampini a forma di cuore, ma a mio modesto parere danno quel tocco in più.

Ingredienti secchi:

200 gr. Farina integrale
50 gr. fiocchi di avena
1 cucch.no lievito
100 gr. zucchero di canna
2 cucchiai di cannella
1 cucchiaio di chiodi di garofano
un cucchiaio di uvetta passa
un cucchiaio di pinoli
(zucchero a velo a piacere)

Ingredienti bagnati:

50 ml. succo di mela
una mela
due uova
100 ml. olio di soja (di noci per un sapore piu intenso)

Preparazione:

mettere in una ciotola la mela spellata e tagliata a cubetti con il succo di mela e uno dei due cucchiai di cannella. Lasciare in posa 30 minuti.

Mettere farina, zucchero, cannella rimanente, lievito e avena in una ciotola e mescolare bene.

In una ciotola a parte sbattere le uova, aggiungere lentamente l’olio e infine il succo con i cubetti di mela. Mescolare bene prima di aggiungere lentamente gli ingredienti secchi al composto ottenuto. Quando il composto ottenuto diventa elastico e ben bagnato, aggiungere uvetta e pinoli.

Inserire il composto negli stampi in silicone, riempiendone 3/4 e mettere in forno a 200 gradi per 20/25 minuti (come sempre, fate la prova dello stuzzichino per sicurezza)

Lasciare freddare i cuori di strudel, e spolverare di zucchero a velo.

Un paio di note:

Questa ricetta ha di particolare che è “dairy-free“, in quanto per far di necessità virtù la mia intolleranza ai latticini mi ha reso particolarmente creativa.

L’avena non é indispensabile, ma aiuta a rendere i muffin più friabili, in quanto a base di farina integrale.

cuori di strudel alla Nico

Fabiana Giovanetti

Emiliana trapiantata nella City, Fab è appassionata di marketing, giornalismo e qualsiasi cosa si possa etichettare con l’appellativo ‘geek’. Fab ha trovato nella cucina il suo giardino Zen personale. Tra quinoa e olio di cocco, la sua missione personale è introdurre i più scettici alla cucina alternativa che spazia dal “veganismo”, “crudismo” e i super-food.


Caricando...