Crostata senza glutine con crema di riso e frutta fresca

crostata_alter_bridge

Non chiedetemi il perché ma sono settimane ormai che sono in fissa continua con gli Alter Bridge.
Sarà che Myles Kennedy ha una gran voce, oltre a essere un bel bocconcino, e che Mark Tremonti suona da paura.
Il loro ultimo album, “Fortress”, mi ha conquistato: lo trovo a tratti leggero ma importante, pieno di sonorità nuove e di diverse sfaccettatture.
In questa giornata di fine maggio, in attesa della loro performance al Rock in Idro, ho deciso di preparare questo dolce leggero ma importante, in apparenza semplice ma ricercato.
È il dolce ideale da portare ad un pic nic in attesa del grande evento.
Godetevelo appieno, “…something beautiful is still alive….”

Ascolto consigliato: “Cry of Achilles” by Alter Bridge

Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura : 20 minuti + un’ora di riposo

Crostata senza glutine con crema di riso e frutta fresca

Ingredienti per una teglia di 18cm:

Per la frolla:

130gr di farina di riso
130gr di farina di mais gialla
125gr di margarina vegetale
1 uovo intero
100gr di zucchero
1pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito o di bicarbonato
Poca scorza di limone

Per la crema:

500cc di latte di riso
1 tuorlo
1+1/2 cucchiaio di zucchero
3 cucchiai di maizena
la scorza a pezzi di un limone
Per la copertura:
800gr circa di frutta mista
1 bustina di gelificante

Procedimento:

Per prima cosa freddatevi per bene le mani, io le ho sempre fredde, anche in estate, ma se le vostre sono troppo calde mettetele un po’ sotto il getto dell’acqua fredda.
Mani calde e frolla non vanno d’accordo!
In una terrina mettete le due farine, il sale, lo zucchero e il lievito e mescolate bene. Aggiungete l’uovo e rompetelo con una forchetta, amalgamatelo dal centro verso l’esterno. Adesso potete unire la margarina, lavoratela prima con la forchetta e poi con le mani. Non vi preoccupate, all’inizio vi sembrerà che non si amalgami con il resto degli ingredienti, ma lavorate piano con le mani raccogliendo man mano la farina, in pochi secondi avrete una bella pallina di pasta. Se potete fatela riposare un po’ in frigo, anche pochi minuti, avvolta in carta pellicola.
Accendete il forno a 180°, meglio se ventilato.
Intanto tagliate un cerchio di carta forno che stia bene sulla teglia e sui bordi. Riprendete l’impasto, lavoratelo un pochino aggiungendo poca farina e adagiatelo sulla carta forno. Sporcatevi le mani con un po’ di farina di riso e stendete la pasta sul fondo della teglia e infine sui bordi. Ci vorrà un po’ di pazienza perché l’impasto è molto morbido ma ce la farete in pochi minuti. Bucherellate il fondo della torta e magari con una forchetta rendete omogeneo il bordo. Infornate per 20 minuti. La crostata dovrà essere croccante e di un bel colore giallo acceso. Sfornate e lasciate raffreddare.
Intanto preparate la crema: mettete a scaldare il latte di riso, non fatelo bollire.
In una terrina mettete il tuorlo e lo zucchero e lavorate per bene con una frusta a mano. Quando il composto è spumoso aggiungete la maizena e mescolate ancora. Ora aggiungete, sempre mescolando, il latte caldo e la scorza di limone. Mescolate e rimettete sul tegame a fiamma media. Fate riprendere il calore continuando a mescolare, la crema inizierà ad addensarsi. Continuate a scaldare fino a portare al primo bollore e poi spegnete subito il fornello. Trasferite in una terrina e lasciate raffreddare. Per risparmiare tempo potete fare la crema in anticipo e lasciarla nel frigo. Una volta che si sarà tutto freddato potete iniziare a comporre il vostro dolce. Trasferite la crostata su un piatto da dolce, tenete la carta forno sotto per raccogliere i pasticci che farete guarnendola e anche perché così siete sicuri di non romperla. Spargete la crema sul fondo della torta e iniziate a preparare la frutta che avete scelto: lavate e tagliatela a fette o in pezzetti. Io ho tagliato a metà le fragole e le ciliegie e affettato le banane. Disponete la frutta in modo carino sulla torta facendo dei cerchi concentrici. Potete alternare i colori e usare tutta la vostra fantasia…
Adesso preparate la gelatina da mettere sulla frutta che sennò si ossida subito e diventa scura, soprattutto le banane. Mettete su un pentolino 13gr di preparato per gelificare con 2 cucchiai di zucchero e 250cc di acqua. Portate ad ebollizione e fate bollire per un minuto o quanto indicato nella confezione. Fate raffreddare per qualche minuto e poi versate sulla frutta in modo omogeneo. Non dovrete per forza usare tutta la gelatina, solo quella necessaria a coprire la frutta. A questo punto mettetevi il cuore in pace perché dovrete far riposare la vostra torta per almeno mezz’ora nel frigo e poi tagliate la prima fetta e godetevela da soli, tanto per portarla al pic nic dovrete tagliarla e nessuno si accorgerà di quello che manca…ho detto UNA fetta!!!

crostata gluten free alla crema di riso con frutta fresca

Tania Gallus

Food writer, musicalmente curiosa, rock fashion victim, aperta a nuove esperienze culinarie e fondamentalmente pazza. Amante della musica rock soprattutto se accompagnata da qualcosa che sfrigola sui fornelli, proprio come un vecchio vinile sfrigola sul piatto. Cura la rubrica La Cucina in Vinile.


Caricando...