Antipasto Regina Depeche Mode

antipasto_regina_depeche_mode-2

Antipasto da Regina
Ascolto consigliato: “Enjoy the Silence” by Depeche Mode
Difficolta: media
Costo: 60€
Categoria: antipasti
Porzioni: 2
Cottura: pentola
Cucina: italiana
Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura: 20 minuti
Senza glutine, milk free, pesce

Per questo antipasto non badate a spese, l’ingrediente principale è l’astice. Cercate di trovarlo vivo e siate coraggiosi, in ogni caso non potrà sopravvivere a lungo nel vostro frigorifero. Armatevi di pazienza e cominciamo.

Antipasto Regina Depeche Mode

Ingredienti:

2 astice da circa 500gr l’uno
400gr di ceci già lessati
2 spicchi di aglio
2 cucchiai di paprica piccante
4 cucchiai di olio
150gr di rucola
Sale e pepe qb

Procedimento:

So che molte persone hanno l’abitudine di cuocere i crostacei in un brodo fatto con carota e sedano, ma a me non piace molto, preferisco il sapore nudo e crudo, soprattutto se si tratta di crostacei così pregiati. In una pentola capiente mettete a bollire l’acqua per cuocere l’astice. Appena bolle tuffate dentro gli astici e mettete un coperchio, toglietelo dopo un minuto e lasciate cuocere per 15 minuti. Appena l’astice è cotto toglietelo dall’acqua e fatelo raffreddare un po’.
Intanto potete occuparvi dell’humus. Mettete i ceci in una pentola con un cucchiaio di olio, gli spicchi di aglio sbucciati e mezzo bicchiere d’acqua e accendete il fuoco a fiamma alta. Portate tutto a bollore e aggiustate di sale. Trasferite i ceci nel passa verdure e passateli bene, se serve potete aiutarvi con un po’ di acqua bollente. Mettete su una ciotola e condite con olio e la paprica. Mescolate e assaggiate per sentire se i sapori sono bilanciati.
Lavate e asciugate la rucola, conditela con olio, sale e pepe.
Siete pronti per fare i vostri bellissimi piatti.
Tagliate l’astice a metà, per farlo potete usare il trinciapollo. Se non lo avete, potete appoggiare l’astice su un tagliere e usare un coltello ben affilato, in ogni caso eliminate il carapace dalla coda. Eliminate dall’interno della testa le cartilagini e se ci sono uova prelevatele e mescolatele con un po’ di olio. Otterrete una salsina da mettere sulla polpa.
Prendete due piatti piani grandi. Sistemate sul fondo un letto di humus, così l’astice avrà un posto morbido dove accomodarsi, mettete una piccola manciata di rucola e adagiatevi sopra l’astice. Se siete riusciti ad ottenere la salsa con le uova, spargetela sulla polpa sennò condite con un filo d’olio e un po’ di paprica.
Mangiatelo immergendo la polpa nell’humus, prendete anche un po’ di rucola, il sapore sarà sublime, vi sembrerà di essere ricchi come non mai, e lo siete. State mangiando un antipasto da Regina! Preparate due corone fatte di cartone e condividetelo con la persona giusta e un sottofondo musicale degno. Il mio consiglio? “Enjoy the silence” dei Depeche Mode, naturalmente, perché a volte non si può far altro che chiudere gli occhi e assaporare qualcosa di delizioso in silenzio

Tania Gallus

Food writer, musicalmente curiosa, rock fashion victim, aperta a nuove esperienze culinarie e fondamentalmente pazza. Amante della musica rock soprattutto se accompagnata da qualcosa che sfrigola sui fornelli, proprio come un vecchio vinile sfrigola sul piatto. Cura la rubrica La Cucina in Vinile.


Caricando...