Alice in Sandwich

alice_in_sandwich

Se vi dico che vent’anni fa avevo 23 anni forse comprenderete il motivo per cui molto spesso, tra le ricette Sing-a-song, fanno capolino pezzi del periodo Grunge.
Il gioco di parole che lega questo sandwich semplicissimo alla band di Jerry Cantrell è fin troppo semplice: le mie *ALICI*, piuttosto che alle catene, preferiscono farsi incatenare da un paio di fette di pane.
Da preparare e gustare al suono della loro “Down in a Hole”

Bury me softly in this womb
I give this part of me for you
Sand rains down and here I sit
Holding rare flowers
In a tomb… in bloom

Down in a hole and I don’t know if I can be saved
See my heart I decorate it like a grave
You don’t understand who they
Thought I was supposed to be.
Look at me now a man
Who wont let himself be.

Per le Alici in Saor:

600 g. di Alici
600 g. di cipolle bianche
2.5 dl. di aceto di vino bianco
100 g. di pinoli
100 g. di uvetta sultanina
Olio per friggere q.b. – quello che preferite basta che non sia d’oliva –
farina
sale q.b.

Down in a hole, feelin’ so small
Down in a hole, losin’ my soul
I’d like to fly,
But my wings have been so denied

Down in a hole and they’ve put all
The stones in their place
I’ve eaten the sun so my tongue
Has been burned of the taste
I have been guilty
Of kicking myself in the teeth
I will speak no more
Of my feelings beneath

Preparazione:

Pulire le alici, eliminare testa e squame con un coltellino, lavare e asciugatele per bene.

Si sbucciano le cipolle, si affettano sottili e le si fanno stufare con poco di olio, avendo cura di tenerle sempre bagnate, aggiungendo eventualmente un po’ d’acqua.
Quando saranno cotte per 3/4, versare l’aceto bianco, salare e cuocere fino al completo assorbimento dell’aceto.
Infarinare le alici sfilettate e friggerle a 2/3 per volta in olio ben caldo.
Disporre su un foglio di carta assorbente a smaltire l’olio, salare e tagliarsi una mano, o preferibilmente entrambe, per evitare di mangiarsele tutte prima che finiscano in conserva.
Ammollare l’uvetta in acqua calda.
Preparazione del “Saoramento” : in un recipiente a chiusura ermetica disporre le alici, i pinoli, l’uvetta e la cipolla a strati, avendo cura di tenere come ultimo soprastante un abbondante strato di cipolle.
Fare riposare per almeno 24 ore in frigo, resistendo alla tentazione di spazzolarle subito. Se le Alici sopravviveranno, si conserveranno anche fuori dal frigo per qualche tempo, sicuramente maggiore di quello necessario a farle fuori tutte.
Nel sandwich, oltre a due fette di pane tostato e una tovaglietta d’eccezione, ci potete mettere solamente le alici e la cipolla del saor.

Un tocco di finocchio affettato sottile o qualche foglia di indivia saranno il tocco in più. E da bere, una buona birra ce va sempre bene su tutto oppure un bello Spritz, in onore della terra da cui questa preparazione proviene.

Down in a hole, feelin’ so small
Down in a hole, losin’ control
I’d like to fly but my
Wings have been so denied

Bury me softly in this womb
(Oh I want to be inside of you)
I give this part of me for you
(Oh I want to be inside of you)
Sand rains down and here I sit
Holding rare flowers (Oh I want to be inside of you)
In a tomb… in bloom
Oh I want to be inside…

Down in a hole, feelin’ so small
Down in a hole, losin’ my soul
Down in a hole, feelin’ so small
Down in a hole, out of control

I’d like to fly
But my wings have been so denied

Foodie Fighter

Bolognese, Buongustaio, Blogger. Motociclista e cuoco della domenica, rocker tutti i giorni. Amante della buona cucina e della buona musica, gastroscribacchia per divertimento sul blog thefoodiefighter.wordpress.com


Caricando...