Succo di Nettare Verde alla PINS

succo_nettare_pins

Succo di Nettare Verde alla PINS

Ebbene si, ieri ho comprato un juicer. Per festeggiare il mio recente acquisto, ho deciso di condividere con voi una delle mie recipes preferite. Da un paio di mesi a questa parte, sono entrata a far parte della nicchia degli entusiasti ‘juicers’. Per settimane mi sono accontentata del mio blender – e fidatevi, l’aspetto di questo succo non è delle più invitanti quando passata nel frullatore. Il juicer fondamentalmente separa succo da polpa, pelle, semi e versa nella brocca solo il meglio del nettare verde. Niente fili di sedano, o foglie di spinaci tra i denti.

Ora il nuovo arrivato troneggia in cucina, tra lo stupore e la meraviglia dei miei coinquilini (ormai sono abituati alle mie stranezze).

Questo succo di nettare fa parte della famiglia dei ‘Green Monsters’: smoothie, juices il cui ingrediente principale sono verdure a foglia verde. In questo caso ho aggiunto la cannella e un tocco di zenzero, che rinforza il sistema immunitario e purifica.

Ricetta dedicata alla girl band di Manchester chiamato PINS. Il suono grezzo, vagamente noise e post punk ricorda le Savages, Siouxsie e Velvet Underground. Il disco di debutto ‘Girls Like Us’ è in uscita per Bella Union a fine settembre. Io mi sono già innamorata.

Enjoy!

Tags: vegan, refined-sugar free, green monster

Succo di Nettare Verde alla PINS

adattata da Healthful Pursuit

Ingredienti:

200gr. spinaci
5 foglie di lattuga
1/2 cetriolo
1/2 gambo di sedano
1 mela
1/4 ananas
1 radice di zenzero fresco
1/2 cucchiaio di cannella
1 cucchiaio di sciroppo di datteri (alt. agave, miele, stevia)


Procedimento:

Se avete una opzione, usate la velocità minima per frullare gli ingredienti più delicati come spinaci, lattuga, ananas, cetrioli. Alzare al massimo per frullare il sedano, mela e zenzero.

Trasferire il succo nel frullatore, e frullare velocemente con lo sciroppo e la cannella.

Succo di Nettare Verde alla PINS

Fabiana Giovanetti

Emiliana trapiantata nella City, Fab è appassionata di marketing, giornalismo e qualsiasi cosa si possa etichettare con l’appellativo ‘geek’. Fab ha trovato nella cucina il suo giardino Zen personale. Tra quinoa e olio di cocco, la sua missione personale è introdurre i più scettici alla cucina alternativa che spazia dal “veganismo”, “crudismo” e i super-food.


Caricando...