Cous-Cous Marocchino alla Elbow

Cous Cous elbow

Una combinazione inusuale quella del cous-cous e la frutta secca, che propone un piatto dolce come portata unica (e deliziosa proposta per un piatto freddo il giorno dopo). Uno dei piatti marocchini per eccellenza, il cous-cous marocchino aromatizzato alla cannella è una combinazione assolutamente da provare, magari accompagnato da un piatto dal tocco più deciso come un curry.

Devo inoltre confessare a voi, gentili lettori, di non essere riuscita a scovare nessun grande nome del panorama indipendente inglese di origini marocchine, e dato che non voglio rendere i miei collegamenti eccessivamente forzati, ho deciso di buttarmi sulla nostalgia. E quando si parla di nostalgia, si parla di Elbow, famosa band alternative rock di Ramsbottom, sobborgo di Manchester (che tradotto letteralmente sarebbe sedere di caproni, ma teniamocelo per noi). Saranno le melodie malinconiche, o la voce inconfondibile di Guy Garvey, ma gli Elbow hanno un retrogusto dolciastro. Il cous-cous marocchino è da preparare ascoltando il disco migliore degli Elbow, “Build a Rocket Boy”.

Tags: vegan, grain-free, dairy-free,

Cous-Cous Marocchino alla Elbow

Ingredienti:

75 gr. pinoli
250 gr. di brodo vegetale
1 cucchiaio di olio extra vergine
160 gr di cous-cous
75 gr di uvetta
75 gr di albicocche secche, spezzettate
Due cipolle verdi, sminuzzate
Cumino, cannella in polvere
Olio di mandorle

Preparazione:

Tostare i pinoli per 4/5 minuti in una padella a fuoco basso, fino a dorarli leggermente. Scalda il brodo in una pentola fino a bollore. Togliere dal fuoco, aggiungere il cous-cous, l’olio di mandorle, l’uvetta e le albicocche. Copri e lascia raffreddare per 5-6 minuti. Mescolare il cous-cous usando due forchette, aggiungere pinoli e cipolle e servire immediatamente.

cous cous marocchino

Fabiana Giovanetti

Emiliana trapiantata nella City, Fab è appassionata di marketing, giornalismo e qualsiasi cosa si possa etichettare con l’appellativo ‘geek’. Fab ha trovato nella cucina il suo giardino Zen personale. Tra quinoa e olio di cocco, la sua missione personale è introdurre i più scettici alla cucina alternativa che spazia dal “veganismo”, “crudismo” e i super-food.


Caricando...