La lepre allo spiedo delle Terre Desolate alla Stephen King

Terre Desolate

La lepre allo spiedo delle Terre Desolate alla Stephen King

In molti libri de “La Torre Nera” si nominano i Burritos del Pistolero ma è in “Terre Desolate” che se ne trova la prima traccia:

«Roland tolse la borsa dalla spalla, si chinò e incominciò a mettere assieme un piccolo pasto di carne secca avvolta in foglie verde oliva. Eddie e Susanna scoprirono che quelle foglie assomigliavano a spinaci, ma dal sapore decisamente più intenso».

Questo piatto viene consumato quando non c’è nulla d’altro a disposizione, come una sorta di ‘pan di via’ degli Elfi de “Il Signore degli Anelli“. Ovviamente, quando è possibile, è meglio mangiare selvaggina: cervi, caprioli, daini… Quando non è infetto da rabbia come quello di “Cujo“, il coniglio alla brace è un ottimo piatto. Dal coniglio selvatico alla lepre il passo è breve per lo spiedo:

INGREDIENTI:

1 lepre
100 gr. di lardo
1 cipolla
10 cl. di vino bianco
1/2 limone
1 cucchiaio d’acqua
1 cucchiaino di aceto di vino rosso
Sale qb.

PREPARAZIONE:

Per preparare la lepre allo spiedo e se l’avete catturata nei boschi, dovete frollarla per tre-quattro giorni (nella neve, in un corso d’acqua gelata…). Una volta spellata, va rimossa la membrana (opalescente e lucida) che ricopre la carne e vanno tolte le parti più nervose.
Se vostro marito riporta una lepre appena cacciata, una volta scuoiata va lasciata un paio di giorni in acqua, vino rosso, alloro e pepe in grani prima di cucinarla.
Nel caso la compriate già pronta:
Tagliare il lardo a bastoncini e inserirlo nella carne seguendo il senso della fibra.
Mettere la lepre sullo spiedo.
Posizionare sotto alla lepre una leccarda.
Cuocerla per circa 30 minuti accanto alle braci.
Bagnare costantemente la lepre con la colatura raccolta nella leccarda.
Una decina di minuti prima della fine della cottura, prelevare metà del contenuto della leccarda e farlo scaldare in un pentolino assieme alla cipolla tagliata molto fine, al vino, al succo di limone, all’acqua e all’aceto; aggiustare di sale se necessario.
Mentre si taglia la lepre fare rapprendere il sugo.
La lepre allo spiedo, va mangiata con le carni rosate e succose, intinte nel pentolino del sugo.

Piccola Bibliografia:
Le Terre Desolate
Cujo

lepre allo spiedo_terre desolate

Luca Fassina

Giornalista, sceneggiatore, scrittore, sono alla costante ricerca di qualcosa su cui concentrare le mie parole. Nato professionalmente con la redazione di Hard!, oggi scrivo per Classic Rock Lifestyle, Metal Maniac, Sergio Bonelli, Tsunami e, se hai un progetto, chiamami che ne parliamo. ‘A Tavola con Stephen King’ è un viaggio culinario tra le pagine colanti orrore, sangue e ketchup di uno degli scrittori più rock di sempre.


Caricando...