I Cocktail in Stephen King: base whiskey

stephen king_shining

Come vedremo più sotto, il whiskey è una costante ricca di… variabili nei libri di Stephen King.

Ancora una volta ci viene in aiuto quel gran professionista del barista Lloyd in “Shining”:

«Tutti potevano farsi un bicchiere sul prato dell’Overlook (…) un Manhattan, un Depression Bomber…».

Manhattan – INGREDIENTI
2 parti di vermouth
5 parti di bourbon
Angostura
1 ciliegia
Arancia

PREPARAZIONE:

Mettere in un mixer il vermouth, il bourbon e qualche goccia di angostura. Miscelare gentilmente. Mettere una ciliegia sotto spirito in un bicchiere da cocktail ghiacciato e versare. Prima di servire, strizzate sul cocktail una buccia di arancia ma non mettetela nel bicchiere.

Depression Bomber – INGREDIENTI
2 parti di Apple brandy
2 parti di bourbon
1 limone
Sciroppo di granatina
Ghiaccio

PREPARAZIONE
Shakerare l’apple brandy, il bourbon, uno spruzzo di succo di limone, uno di sciroppo di granatina e il ghiaccio, quindi servire in un thumbler basso con ghiaccio. C’è chi usa il normale brandy al posto del bourbon.


Approfondendo:

Di Whiskey ce n’è per tutti i gusti, dal Southern Comfort ‘addolcito’ con la seven‐up di “Uscita per l’Inferno” al Rebel Yell allungato con la Pepsi de “L’ombra dello Scorpione”. Bourbon invecchiato per “Un Ragazzo Sveglio” di “Stagioni Diverse”, Black Jack per “Rita Hayworth e la Redenzione di Shawshank”. Forte è spirito patriottico quello di “La Fine del Grande Casino” in “Incubi & Deliri” dove «nessuno fa un whiskey migliore in tutto il Tennessee». Non mancano rimedi ‘caserecci’ che vedono whiskey nella ricetta: è usato assieme al miele per curare l’“Insomnia”, mentre ne “La Metà Oscura” «Stark lasciò colare il whiskey nella ferita e un’esplosione di puro dolore risalì il suo braccio sino alla spalla». In “Desperation” troviamo il Reverendo Martin che si trascina con una bottiglia di Seagram’s Seven in mano mentre padre Callahan ne “I Lupi del Calla” sorseggia del fortissimo sidro… ma solo perché non c’è whiskey di grano, come quello usato per accompagnare la birra di “Ossessione”.

Piccola Bibliografia:
Shining
Uscita per l’Inferno
L’ombra dello Scorpione
Stagioni Diverse
Rita Hayworth e la Redenzione di Shawshank
Incubi & Deliri
Insomnia
La Metà Oscura
Desperation
I Lupi del Calla
Ossessione

stephen king_shining

Luca Fassina

Giornalista, sceneggiatore, scrittore, sono alla costante ricerca di qualcosa su cui concentrare le mie parole. Nato professionalmente con la redazione di Hard!, oggi scrivo per Classic Rock Lifestyle, Metal Maniac, Sergio Bonelli, Tsunami e, se hai un progetto, chiamami che ne parliamo. ‘A Tavola con Stephen King’ è un viaggio culinario tra le pagine colanti orrore, sangue e ketchup di uno degli scrittori più rock di sempre.


Caricando...