Alice in Chains in causa con la madre di Layne Staley

layne-staley

Brutto grattacapo per gli Alice in Chains, a pochi giorni dal debutto discografico del loro album “The devil put the dinosaurs here”, atteso per il 28 maggio. La band di Seattle è stata citata in giudizio dalla madre del cantante Layne Staley, scomparso nel 2002 per un overdose di droga. La signora Nancy McCallum è l’unica erede del figlio e ha deciso di rivolgersi al tribunale della città statunitense per far valere quelli che ritiene i suoi diritti: la donna dichiara di possedere il 16% degli introiti del gruppo, pertanto è certa di avere diritto anche alla relativa parte degli incassi attuali – e non delle royalties che le sono regolarmente pagate – poichè la formazione continua ad eseguire i brani scritti da suo figlio. La rockband nega le accuse e afferma, attraverso il proprio legale, dell’esistenza di un accordo con Layne sulla corresponsione di quella percentuale, decaduto però alla morte del cantante. La McCallum ha anche rifiutato un’offerta a titolo di liquidazione forfetaria di circa 340mila dollari, ritenuta poco congrua. Si è scoperto, inoltre, che la madre di Staley aveva tentato di mettere le mani sul nome del gruppo dopo che gli Alice in Chains avevano deciso di tornare ad esibirsi nuovamente insieme accompagnati dalla voce di William DuVall. Ed è ancora una volta il denaro, come spesso succede, ad affondare sentimenti, storie e percorsi comuni di vita.

By Liveradio365.com

liveradio365

Siamo nati nel segno di un’unica grande passione: il rock! 24 ore al giorno, 7 giorni su 7 trasmettiamo la migliore musica di tutti i tempi, gli indimenticabili classici affiancati alle novità del momento e alle grandi anteprime. Vi offriamo le rock news più aggiornate, tante rubriche, concerti e curiosità, arricchite da un'ampia programmazione di intrattenimento, sport e informazione. Tutto il rock che vuoi lo puoi trovare solo qui…perchè noi lo amiamo proprio come voi. www.liveradio365.com


Caricando...