Hamburger 101: Salsa Barbecue alla Murphy’s Law

Salsa Barbecue alla Murphy's Law

Salsa barbecue, uno degli ingredienti che bisogna sempre avere a portata di mano quando le braci ardono sotto la griglia, sia che si stiano abbrustolendo file di puntine, sia che si stiano fiammeggiando hamburger.

Mesi fa, Hamburger 101 è partita con la composizione e la cottura degli hamburger: adesso cominceremo con il farci le nostre salse in casa, in questo caso parzialmente perchè ancora non sono riuscito a mettere insieme un ketchup che mi soddisfi appieno, quindi per il momento partiremo da una base “factory made” aggiungendo gli ingredienti necessari per ottenere una salsa barbecue di nostro gradimento e al gusto che preferiamo.
Mi riprometto di continuare a provare e riprovare col ketchup, comunque!

La base della salsa barbecue più comune, quella di Kansas City, è composta di ketchup (o salsa di pomodoro), aceto e zucchero. Partendo da questa, le variazioni sono infinite -sia per i tipi di aceto che per i dolcificanti e le spezie- e qua ne elencheremo un po’, ripostando l’articolo man mano che verranno fatte aggiunte e nuove scoperte.

Naturalmente quando si parla di BBQ non posso che pensare a una delle più grandi party band di sempre, i Murphy’s Law di NY!
Tasty hot dogs on a bun
Ribs and burgers by the ton
Hare Krishna stay away
Those 18 bands are going to play

Ingredienti:

500 gr. di ketchup
250 gr. d’acqua
120 gr. d’aceto di mele
60 gr. di zucchero
60 gr. di zucchero di canna (a seconda del gusto personale si possono usare sia il normale zucchero di canna che il Turbinado, il Demerara, il Muscovado o il Sucanat, in ordine crescente di gusto di melassa)
1 cucchiaino di pepe nero
1 cucchiaino di cipolla in polvere
1 cucchiaino di senape
1 cucchiaino di zenzero fresco grattuggiato
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaio di salsa Worcestershire

 

Procedimento:

– Combinare tutti gli ingredienti in una casseruola;

– Portare a ebollizione a fuoco medio;

– Abbassare il fuoco e far ridurre, senza coperchio, fino all’originale consistenza del ketchup, circa 75’/90′.

 

Varianti:

Dolce: usare succo di mele o ananas invece dell’acqua;

Al bourbon: usate il vostro bourbon preferito al posto dell’acqua. La bollitura toglierà l’alcool ma lascerà il gusto. No, con la sambuca o la vodka non fa lo stesso!

Al miele: usate la stessa quantità di miele (magari con un gusto un po’ più deciso di quello d’acacia) al posto dello zucchero;

Speziata: invece di un cucchiaino di zenzero, usarne un cucchiaio intero;

Piccante: mettere in ammollo in poca acqua calda i vostri peperoncini piccanti preferiti (i miei sono i chipotle, dal caratteristico profumo affumicato), con o senza semi. Una volta ammorbiditi, frullarli con poco ketchup e metterli da parte. Aggiugere nella casseruola l’acqua di infusione e, verso fine cottura, il ketchup con i peperoncini;

Affumicata: aggiungere un cucchiaino di fumo liquido;

Rustica: invece dello zucchero bianco, usare della melassa.

Naturalmente nessuno vi vieta di combinare due o più delle opzioni qui elencate, anzi!!!

 

Salsa Barbecue alla Murphy's Law

Salsa Barbecue alla Murphy’s Law

Enrico Salvini

Metallaro, papà casalingo 24/7, motociclista (momentaneamente appiedato, ma con tre cassonetti a due ruote fuori uso in garage), amante di viaggi, serials, film, comics e tavole originali. Cinque anni di istituto alberghiero buttati giù per lo scarico, ma difficilmente ricevo rifiuti quando invito amici a cena. Se portassi simboli religiosi addosso, alla catenina ci sarebbe appeso un hamburger, medium-rare. Curo la rubrica RicetteRock su Panorama.it


Caricando...