Friselle integrali con costoluto e salsa verde leggera

friselle_bridge_burning_foo_fighters

Friselle integrali con costoluto e salsa verde leggera
Ascolto consigliato: “Bridge Burning” By Foo Fighters
Tempo di preparazione: 10 minuti

Una delle cose che amo del mio paese è che ogni regione offre delle delizie alle quali non so mai dire no. Vado matta per le friselle, soprattutto quelle integrali e mi piace mangiarle in estate, sono leggere e ideali da abbinare ai magnifici pomodori. E’ in estate che si trovano i pomodori migliori, rosso fuoco, croccanti e sodi come i Costoluto che useremo per la nostra ricetta. Sono anche terapeutici: iniziate a lavarli sotto l’acqua corrente, rinfrescatevi le mani e la mente. La giornata è finita, siete a casa e potete lasciarvi alle spalle tutto ciò che non serve. Lasciate che il ponte bruci, quello che è stato oggi non vi serve più. Fatevi accompagnare da questo favoloso pezzo dei Foo Fighters e, perché no, potete anche ballare un po’. E se chi vi è accanto ha qualcosa da obiettare alzate la musica!

Friselle integrali con costoluto e salsa verde leggera

Ingredienti per 4 persone:

4 friselle integrali
500gr di pomodoro costoluto
1 mazzo di prezzemolo
1 piccolo peperoncino
80gr di olive taggiasche
4 cucchiai di olio
Sale qb

Procedimento:

Mettete le friselle su un piatto e bagnatele con acqua corrente fresca in modo che si ammorbidiscano, tenetele così per cinque minuti, non di più sennò avrete una panzanella di friselle. Trasferitele su un piatto asciutto e conditele con un po’ di sale e un filo di olio.
Lavate e asciugate bene il prezzemolo, eliminate i gambi e mettete le foglie nel frullatore o nel robot. Salate, aggiungete il peperoncino privato di quasi tutti i semi e due cucchiai di olio. Frullate fino a ottenere una salsa un po’ grezza, se rimangono foglie intere non fa nulla.
Prendete le olive e schiacciatele leggermente con il fondo di un bicchiere, in questo modo si elimina facilmente il nocciolo e si tagliano, tutto in una mossa.
Lavate e asciugate i pomodori, tagliateli in quattro e metteteli in una terrina con un po’ di sale grosso. In questo modo perderanno un po’ di acqua. Passati cinque minuti scolateli e trasferiteli in una terrina pulita e conditeli con l’olio.
A questo punto siamo pronti. Io preferisco mettere ciascuna frisella su un piatto, in modo che ognuno possa decidere come mangiarla e non perda il prezioso ripieno in giro.
Mettete su ciascuna frisella qualche cucchiaio di pomodori, qualche oliva e terminate con un po’ di pesto di prezzemolo messo a filo un po’ dappertutto.
Il vostro piatto estivo per eccellenza è pronto, allungate le gambe, lasciate che il ponte continui a bruciare e godetevi questo momento….

Tania Gallus

Food writer, musicalmente curiosa, rock fashion victim, aperta a nuove esperienze culinarie e fondamentalmente pazza. Amante della musica rock soprattutto se accompagnata da qualcosa che sfrigola sui fornelli, proprio come un vecchio vinile sfrigola sul piatto. Cura la rubrica La Cucina in Vinile.


Caricando...